Realizza ANCHE TU una PIGOTTA per L'UNICEF!!

Clicca sul link

www.pigotta.unicef.it

 

scarica il cartamodello con le istruzioni (semplicissime)

e realizza la tua bambolina!

 

(Dal sito Unicef):

La Pigotta® è una bambola di pezza, una bambola speciale che può salvare la vita di un bambino in un paese in via di sviluppo. Le Pigotte in dialetto lombardo erano le bambole di pezza del dopoguerra; oggi sono le bambole dell’UNICEF, uniche ed irripetibili.
Sono realizzate a mano con fantasia e creatività da nonni, genitori e bambini, a casa, a scuola, presso associazioni e centri anziani di tutta Italia.

Con una donazione minima di 20 € tutti possono adottare una Pigotta e sostenere l’UNICEF e i suoi programmi salvavita dell’Africa centrale e occidentale.

Ogni Pigotta apre un cerchio di solidarietà che unisce chi ha realizzato la bambola, chi l’ha adottata e il bambino che, grazie all’UNICEF, verrà inserito in un programma di lotta alla mortalità infantile denominato "Strategia Accelerata per la sopravvivenza e lo sviluppo dell’infanzia".

"Avrà pure un cuore di pezza. Ma ogni anno salva migliaia di bambini"

Dona la tua PIGOTTA alla Sede Unicef della tua città,
saranno felici di riceverla!


 

Le mie Pigotte di questo Natale...

Qualche tempo fa ho ricevuto dal mio postino

una cartolina da parte della persona che aveva

acquistato uno dei due Angeli qui sopra.

 

Ogni bambola viene venduta infatti corredata dalla "carta d'identità" con allegata la cartolina da spedire (se si vuole)

alla persona che ha confezionato la bambola con le sue mani,

per farle sapere che è arrivata a destinazione e che è in buone mani. E che un altro bambino è stato salvato.

 

Quale gioia è stata per me ricevere quella cartolina!

La persona che ha acquistato, ai mercatini di Natale, quella bambola, ha avuto un pensiero anche per me, scrivendomi.

 

Ma ditemi: può un semplice pezzetto di carta "trasmettere" affetto?

Perché io l'ho sentito!